ROSE // graphic novel – review

Titolo: Rose
Illustratrice: Valérie Vernay
Storia di: Émilie Alibert, Denis Lapière
Casa Editrice: Tunuè
Numero di Pagine: 142
Prezzo: 17,50
Trama: Rose è una ragazza di ventun anni dal carattere solitario, che vive cercando di non dare nell’occhio, ma nasconde un grosso segreto: fin dalla nascita, ha il potere di staccarsi dal proprio corpo fisico e vagare in forma di spirito, non vista. Lei non ne ha mai parlato ad anima viva e ha sempre considerato questa sua caratteristica una cosa negativa, tanto da definirla “la sua malattia”.
Quando suo padre, detective privato, nelle prime pagine viene trovato morto, tutto cambia e Rose decide di cercare il responsabile e forse finalmente questo suo maledetto dono le potrà tornare utile. Inizia un’investigazione che la porterà progressivamente sempre più vicina alla verità, in un graphic novel pieno di mistero, romanticismo e colpi di scena.
Mio rating: 4 stelle su 5
Mia opinione: sono stata molto felice di ricevere questa GN perché ultimamente sto cercando di leggerne di più in quanto penso che siano il mezzo perfetto per svagarsi senza “impegno”. Mi spiego meglio, ci sono momenti in cui, nonostante la trama mi ispiri, proprio non ce la faccio a prendere in mano alcuni mattoni da +800 pagine che ho in tbr.

QUINDI, E GRAPHIC NOVEL SIA!

Trovo che Rose sia una lettura perfetta per l’autunno, i colori, i disegni e la storia mi hanno ricordato la mia stagione preferita e quindi leggendo ero molto soddisfatta.
Se cercate un libro perfetto da leggere per entrare in atmosfera autunnale (fingiamo che non ci siano 38 gradi) beh questo libro fa proprio per voi.
Non ho potuto non amare l’elemento “giallo” presente in quanto ne sono da sempre una grandissima fan e l’ho trovato intrigante e molto attuale (fantasmi esclusi).
Ho amato inoltre vedere la Francia nello sfondo in quanto mi ha ricordato tantissimo i luoghi in cui sono cresciuta e ciò ha aiutato molto a farmi sentirei coinvolta da cosa stava succedendo.

Inoltre, pur essendo un graphic novel e quindi giudicata spesso (erroneamente) un gradino sotto i libri, tratta temi importantissimi e serissimi come: il perdono, la vendetta, la perdita di un caro e la scoperta di dettagli sul proprio passato.
Sinceramente avrei preferito che alcuni temi venissero approfonditi di più per esempio, una volta scoperto l’assassino, avrei voluto sapere di più su di lui e le varie motivazioni e sensazioni dietro ad essi. In ogni caso non è stato nulla di così pesante da rovinare la mia esperienza di lettura, anzi, in fondo non siamo dentro ad un episodio di Mindhunter!
L’altro tema di cui avrei voluto leggere di più è stato l’accenno alla stregoneria ma pazienza, mi rendo conto che non fosse così fondamentale allo sviluppo della trama.

Detto questo io mi auguro di avervi intrigato almeno un po’ e spero che leggerete la storia di Rose, inoltre ringrazio tantissimo la Tunuè che mi ha inviato la copia e Yelena, la ragazza che ha organizzato tutto, di cui vi lascio il blog qui.

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...